Cantinette da incasso: come funzionano e quale scegliere

Cantinette da incasso: come funzionano e quale scegliere

Le cantinette da incasso sono elettrodomestici consigliati per tutti gli appassionati di vino o per i ristoratori che desiderano proporre una selezione di ottimi vini ai loro clienti.

In questo articolo scopriremo insieme come funzionano le cantinette da incasso e quali sono le loro differenze rispetto alle cantinette a libera installazione. Inoltre scopriremo come scegliere le migliori cantinette da incasso TOP di gamma ed in cosa consistono le cantinette vino a doppia temperatura.

Cantinette vino: cosa sono e come funzionano?

Le cantinette vino sono degli elettrodomestici utili a mantenere il vino alla giusta temperatura, ricreando un ambiente protetto. Grazie alla presenza di un impianto termoelettrico o di un compressore, viene mantenuto un livello costante di temperatura all’interno della cantinetta, favorendo la migliore conservazione del vino stesso (indipendentemente dagli sbalzi di temperatura esterni).

A seconda del modello di funzionamento (termoelettrico con ventilatori e termostato o con compressore) le cantinette sono più o meno rumorose. Il compressore produce un rumore superiore ed è quindi una tipologia di funzionamento adatta a ristoranti con sale isolate per la conservazione del vino. I modelli con termostato azionabile manualmente e ventilatori sono più silenziosi e adatti quindi anche all’uso domestico, dove non sia presente una sala apposita per la conservazione del vino.

La giusta temperatura per conservare e servire il vino

Al fine di mantenere al meglio le sue proprietà organolettiche ed il suo sapore, il vino dovrebbe essere conservato ad una temperatura compresa tra i 10-12° e i 16°.

Questo valore è indicativo e può subire delle differenze in base ai seguenti elementi:

  • Età del vino, considerando che i vini più giovani necessitano di una temperatura leggermente inferiore per essere conservati al meglio;
  • Tipologia del vino, considerando che i vini rossi sono conservati al meglio nei range di temperatura definiti qui sopra, mentre i vini rosé e bianchi andrebbero conservati a temperature inferiori. Nello specifico per i vini rosati, come suggerisce La Cucina Italiana è consigliata una temperatura di conservazione del vino compresa tra i 10° e i 12°. Per quel che riguarda i vini bianchi invece, la temperatura consigliata è compresa tra gli 8° e i 10°.

Grazie ad una cantinetta vino refrigerata è possibile conservare al meglio i propri vini, senza il rischio di esporli a sbalzi di temperatura che andrebbero ad alterarli.

E’ meglio scegliere cantinette da incasso o a libera installazione?

La differenza tra le cantinette da incasso e a libera installazione riguarda proprio la tipologia di installazione e l’ingombro che questo elettrodomestico avrà nella stanza dove si deciderà di installarlo.

Le cantinette da incasso sono pratiche e poco ingombranti. Possono essere facilmente collocate sotto al piano di lavoro, riducendo l’ingombro nel locale dove decideremo di posizionarle. Questi modelli tuttavia sono normalmente di dimensioni più ridotte rispetto alle cantinette a libera installazione. Nonostante questo, le cantinette da incasso più capienti possono comunque arrivare a contenere fino a 280 litri di vino, risultando ottimali anche per bar, pub, ristoranti e alberghi.

Le cantinette da incasso sono normalmente costituite in acciaio inox, con griglie di areazione, luci a led e design elegante e lineare. Grazie alla loro composizione in acciaio inox, igienizzare le cantinette per il vino è molto semplice. Questo materiale infatti è liscio ed uniforme, oltre a risultare semplice da igienizzare con i detersivi tradizionali e resistente a urti e graffi molto più di tanti altri materiali dall’aspetto estetico analogo.

Scegliere una buona cantinetta da incasso consente di ridurre l’ingombro di questo elettrodomestico, rispetto ai modelli a libera installazione. Inoltre, i modelli da incasso sono generalmente più economici: si possono trovare eccellenti cantinette anche con un budget di 300-600€.