Come costruisco la mia flotta aziendale?

Come costruisco la mia flotta aziendale?

Chi vive nel mondo delle aziende sa quanto possa essere importante avere una flotta aziendale. Che sia per immagine, o per comodità dei propri dipendenti, mettere a disposizione dei veicoli è una scelta molto diffusa.

Tante sono le ipotesi a disposizione, come le molte offerte leasing auto, i noleggi a lungo termine o l’acquisto nel mercato dell’usato. Quale scegliere e perché?

Cos’è il leasing auto?

Iniziamo parlando proprio del leasing, una proposta scelta da molti per le sue peculiari caratteristiche. Non si tratta infatti di un noleggio, quanto di una forma di finanziamento: l’auto resta in possesso di chi propone il leasing, fino alla conclusione del contratto, momento in cui l’auto potrà essere riscattata.

Chi si affida al leasing sceglie di versare un canone mensile, variabile secondo alcuni tassi, per poi decidere se ottenere definitivamente l’auto o meno. Questo dettaglio è molto interessante per due motivi.

Il primo è il non essere obbligati a riscattare l’auto. Per una realtà aziendale ciò si può tradurre non solo in un vero e proprio risparmio (nessun costo finale), ma anche nella possibilità di non riscattare veicoli che abbiano subito un forte uso nel corso del tempo.

Ciò favorisce il ricambio dei veicoli della propria flotta aziendale.

Il secondo motivo è legato alle condizioni del riscatto finale: non pagheremo l’auto come nuova, ma il costo del riscatto sarà proporzionato all’effettivo valore dell’auto in quel preciso istante. Potrebbe quindi essere molto conveniente per trasformare le auto in leasing in mezzi di trasporto stabili per la nostra flotta.

Il mondo del noleggio auto

Quando parliamo di noleggio aziendale facciamo riferimento al noleggio a lungo termine. Tramite questa formula è possibile, per le imprese, noleggiare veicoli per un periodo piuttosto lungo (solitamente non inferiore ai 24 mesi), versando un canone mensile fisso.

Tale canone contiene al suo interno la maggior parte dei servizi necessari per la nostra auto, dalla RCA alla manutenzione periodica, senza dimenticare il bollo auto e molto altro.

Gli accordi di noleggio prevedono un anticipo iniziale, e non prevedono un riscatto finale. Ciò significa che al termine dell’accordo potremo rinnovarlo, sia con lo stesso veicolo che con un altro veicolo, ma non riscattare quello stesso veicolo.

Anche questa proposta ha i suoi pro e i suoi contro. L’assenza di riscatto potrebbe essere interessante per chi già sa di preferire un costante ricambio, magari per cause come l’usura a cui vanno incontro i propri veicoli aziendali.

Non solo nuovo

Forme di finanziamento e di noleggio sono presenti anche per quanto riguarda il mondo dell’usato, aprendo altre possibilità per chi vuole realizzare la propria flotta aziendale.

Nel caso dei veicoli commerciali può essere una scelta vincente e economica: i motori di questi mezzi sono molto più resistenti, e anche nel caso dell’usato mantengono delle ottime performance e capacità.

Sia che si scelga di saldare il tutto subito, con un certo impegno di liquidità, sia che si preferisca una soluzione diluita nel tempo, chi muove i primi passi con la propria azienda troverà un buon terreno di crescita grazie al mondo dell’usato.

In conclusione

Come scegliere? Molto dipende dalla propria disponibilità economica e anche dalla filosofia con cui si vuole improntare la vita della propria azienda. Ogni soluzione ha i suoi pro e contro, ed è in relazione alle nostre possibilità economiche e al tipo di azienda che possiamo capire quali siano le nostre vere necessità.