Come eliminare le zanzare dal giardino: 3 metodi infallibili

Come eliminare le zanzare dal giardino: 3 metodi infallibili

Con l’arrivo della bella stagione, la voglia di godersi l’aria aperta e organizzare barbecue e cene nel proprio giardino cresce sempre di più. A rovinare questi buoni propositi, però, ci sono le zanzare. Proprio durante i mesi più caldi questi tanto odiati insetti proliferano e trovano il loro habitat ideale nei giardini. Di conseguenza, ecco arrivare le fatidiose punture di zanzare su tutto il corpo e la serata è rovinata. Per fortuna esistono delle soluzioni per eliminare in maniere efficace le zanzare del proprio giardino e potersi godere in santa pace delle belle serate all’aria aperta, ecco quali sono.

Tenere lontane le zanzare con la prevenzione

Prevenire è meglio che curare e questo famoso proverbio si può applicare benissimo anche per le zanzare. Il metodo migliore per tenerle alla larga è quello di eliminare le larve. Questi insetti, infatti, depongono le loro uova in acqua e anche la schiusa può avvenire solo grazie a questo elemento. La prima cosa da fare, quindi, è quella di eliminare ogni ristagno di acqua presente nel proprio giardino, come sottovasi, grondaie intasate, ecc. Inoltre, è molto importante che facciano lo stesso anche i vicini, in modo tale che le zanzare non possano avere proprio la possibilità di riprodursi. Attenzione anche ai tombini che sono presenti nelle vicinanze della propria abitazione. Per quanto riguarda questi ultimi, sicuramente non è possibile eliminare l’acqua presente al loro interno e allora come fare? Se si vuole adottare una soluzione completamente naturale è possibile farsi aiutare da un batterio, il Bacillus thuringiensis israelensis. Questo, una volta messo in acqua sprigiona delle tossine in grado di danneggiare l’apparato digerente delle larve. Si tratta di un metodo completamente innocuo per l’uomo, ma assolutamente letale per le zanzare. Se non si riesce ad eliminare completamente le zone di raccolte acqua o di acquitrini nel proprio giardino, un trucco valido consiste nel lasciare dei pezzetti di rame nell’acqua. Questo minerale rilascia iodio attivo nell’acqua che elimina le zanzare non appena si avvicinano.

Tenere alla larga le zanzare grazie alle piante

Alcune tipologie di piante possono essere davvero molto utili a tenere alla larga le zanzare dal giardino. Tuttavia, questa soluzione da sola non potrebbe bastare, ma può essere integrata alla prevenzione. Le piante possono fungere da repellenti naturali contro le zanzare grazie ai loro principi attivi. Per far in modo che siano davvero efficaci, però, è necessario realizzare delle vere e proprie barriere vegetali con dei gruppi o file di queste specie, ecco quali sono quelle in grado i proteggere il giardino.

Calendula, questa pianta officinale è ricca di piretro, un insetticida naturale. Inoltre è anche molto bella da tenere in giardino

Lantana, si tratta di una specie vegetale mediterranea che possiede delle sostanze repellenti sulle foglie, mentre con i suoi fiori è in grado di attirare le farfalle.

Eliciriso, basta sfregare leggermente le foglie di questa pianta per sprigionare un aroma che da molto fastidio alle zanzare.

Citronella, il suo forte odore, oltre a fare da repellente per le zanzare, tiene anche alla larga altri insetti.

Pelargonio odoroso, il suo profumo è molto utile per tenere gli insetti fuori dal giardino.

Disinfestare il giardino

La disfenfestazione rappresenta un’ottima soluzione per dire addio alle zanzare una volta per tutte dal proprio giardino. Fenice Global Serivice rappresenta proprio quello che stavi cercando. L’azienda offre diversi servizi, tra cui anche la disfestazione del proprio giardino attraverso l’utilizzo di tecniche innovative ed eco compatibili. Un team di esperti composto da ricercatori, chimici, tecnici di servizio, entomologi e ingegneri saranno in grado di trovare la soluzione più adatta alla tua problematica. Nel sito dell’azienda di disinfestazione di zanzare Felice Global Service, troverai tanti suggerimenti utili per proteggerti dalle punture.