Come scegliere tra hosting condiviso e dedicato: tutte le differenze

La scelta tra hosting condiviso o hosting dedicato è una delle più ardue da compiere, ecco perché abbiamo scelto di spiegarti in questo articolo quali sono le differenze tra l’hosting condiviso e l’hosting dedicato.

Tutte le differenze tra hosting condiviso e dedicato.

Quando devi creare un sito web dovrai imparare a scegliere il tipo di hosting più idoneo al tuo progetto online. Ogni giorno nascono centinaia di siti web differenti ed ognuno di loro ha le sue esigenze, le sue caratteristiche e le sue peculiarità proprio per questo un progetto non può essere uguale all’altro ed ognuno di noi deve avere a propria disposizione i prodotti più idonei per lui. Prima perciò di procedere all’acquisto di un prodotto ti consigliamo di leggere fino in fondo questa nostra guida, così da poter conoscere tutte le differenze tra hosting condiviso e dedicato ed orientarti verso l’acquisto del prodotto più idoneo per te.

Che cos’è un servizio di hosting?

Partiamo dalle basi, un servizio di hosting è offerto dai provider che appunto mettono a disposizione dei loro clienti un determinato spazio su un server di loro proprietà dove poter andar a posizionare tutti i dati, i file, le immagini di un sito web. Potremmo quasi definirlo la casa del nostro sito, dove disporre tutto ciò di cui ha bisogno per essere attivo e funzionante. Ci sono servizi di hosting di ogni genere, infatti i vari provider, come ad esempio SupportHost, che troviamo online ci mettono a disposizione di una vasta gamma di prodotti tra cui scegliere. Ciò ci dà la possibilità di trovare sempre il prodotto giusto in base alle nostre esigenze. Se vuoi realizzare un prodotto professionale tieni ben a mente di non considerare gli hosting gratuiti che non risultano professionali, limitano la personalizzazione e soprattutto offrono poco spazio a disposizione dell’utente.

Hosting condiviso

L’hosting condiviso è uno spazio ospitato su un server dove sono presenti altri siti web. Questo spazio ha dei limiti, a seconda del pacchetto che acquistiamo. Abbiamo anche la possibilità di trovare un hosting condiviso con una piattaforma CMS già impostata come hosting WordPress, hosting Joomla e via dicendo. L’hosting condiviso è sicuramente il prodotto più utilizzato al mondo e che viene scelto per creare siti web professionali di ogni tipologia. In questo caso il server dove è poggiato il tuo hosting è completamente gestito dal provider, perché non sarai l’unico ad essere posizionato su quel server ma ci saranno altri siti web. Di fatti questa è la differenza esistenziale tra i due diversi servizi di hosting nel caso di hosting condiviso sul server dove si troverà il tuo sito web saranno presenti altri siti web, ovviamente però ognuno di loro è completamente indipendente dagli altri. Esistono diversi pacchetti di hosting condiviso ciò ti permette di acquistare più o meno spazio sul server in base alle tue esigenze. Non devi preoccuparti di quale tipo di pacchetto acquisterai, infatti se non sei certo di quale hosting condiviso sia il migliore nel tuo caso puoi acquistare un primo prodotto, se poi le tue necessità risultano essere maggiori o minori potrai cambiare piano hosting. Generalmente i provider ti permettono di passare da un piano all’altro senza problemi e in pochi passaggi, se passi ad un piano superiore dovrai pagare la differenza al contrario se passi ad un piano inferiore alcuni provider prevedono il rimborso dell’importo che equivale alla differenza tra i due piani. L’acquisto di un hosting condiviso è sicuramente una scelta perfetta per chi deve realizzare un sito web professionale per aziende che iniziano ad optare per i servizi online, per chi vuole creare un blog professionale, per chi vuole creare un sito web indicativo e per chi è un freelance ed ha bisogno di un portale che lo rappresenti.

Hosting dedicato

L’hosting dedicato o anche conosciuto come server dedicato prevede l’utilizzo di un intero server da parte tua. La gestione sarà perciò completamente tua e le sue risorse anche. Ciò vuol dire che ti dovrai occupare personalmente di gestire l’intera infrastruttura sempre, h24, ed ogni volta che si presenterà una problematica sarai tu ad occupartene. Ovviamente però se c’è un problema tecnico interno o un problema legato al servizio che ti viene offerto in quel caso sarà il provider, che rimane il proprietario del server, a doversene occupare. Come puoi immaginare per poter utilizzare un hosting dedicato devi essere esperto nel maneggiare ed utilizzare tali prodotti altrimenti ad ogni minimo problema potresti bloccarti e non proseguire con la creazione del tuo progetto online. L’acquisto di questo prodotto ha sicuramente un costo più esoso rispetto al precedente ma prevede anche l’utilizzo di molte più risorse dal momento che tutto il server sarà per te. Questo prodotto è sicuramente più indicato per chi ha grandi progetti, grandi marketplace, per chi suppone di avere un traffico mensile molto alto che con un hosting condiviso sarebbe difficile da gestire. È perciò un prodotto non adatto a tutti e che in alcuni casi rappresenterebbe solo una spesa esosa non necessaria.

Riepilogo delle differenze

Ecco un riepilogo delle differenze principali tra le due diverse modalità di servizio hosting:

  • Costi, nell’hosting condiviso i costi sono variabili a seconda del piano scelto ma più contenuti.
  • Assistenza, nell’hosting condiviso hai l’assistenza da parte del provider sempre disponibile.
  • Sicurezza, il provider ti garantisce una protezione totale nel caso di hosting condiviso perché sarà lui stesso ad occuparsene. Nel caso invece in cui tu scelga l’hosting dedicato dovrai pensarci da te.

Ora che conosci le principali differenze tra i due tipi di hosting dovrai valutare in base al progetto che intendi realizzare quale sia il migliore per te, quindi fai un’analisi completa del tuo progetto e poi acquista il prodotto di cui hai bisogno.