Web Marketing, quando la comunicazione passa dalla rete

Connessione a internet: quali tecnologie sono a disposizione?

Navigare online è diventato un gesto quotidiano. Per svolgere questa attività, tuttavia, sono diverse le tecnologie messe a disposizione dell’utente. Oramai, infatti, è sempre più comune sentir parlare di fibra ma è giusto menzionare che questa tipologia di connessione non è l’unica disponibile in Italia. Nonostante i lavori di ampliamento della banda ultra larga siano ormai a buon punto, non tutte le zone della penisola sono raggiunte da questa tecnologia. Cosa fare a tal proposito? Certamente rimanere sprovvisti di connessione internet non è un’opzione. Conoscere le varie alternative messe a disposizione dai vari gestori nazionali e no un è un ottimo punto di partenza. A tal punto è giusto sapere che esistono numerose tecnologie alternative alla fibra, tra queste le più popolari sono l’ADSL e le connessioni satellitari.

ADSL: il caro e vecchio modem a 20 MB

L’ASDL non è una connessione di nuova generazione. Le velocità raggiunte da questa tecnologia non sono elevate e, infatti, si fermano ai 20 mbps in download nei migliori dei casi. La copertura incide molto sulla resa finale: non è detto che contraendo un abbonamento fino a tot MB, questi ultimi vengano sempre raggiunti. Nonostante tutte queste note possano sembrare degli svantaggi, le connessioni ADSL sono ancora la scelta migliore nei casi in cui non si venga raggiunti da tecnologie più avanzate. Tra i vantaggi di questi abbonamenti vi sono la minima esigenza di effettuare lavori in casa e la possibilità di avere una connessione capace di garantire comunque una fruizione fluida d’internet. Nel caso in cui si voglia giocare online non è la scelta migliore a causa della latenza non indifferente, ma ciononostante è possibile lavorare, seguire lezioni o, ancora, visionare contenuti streaming. Per l’attivazione di un abbonamento ADSL è sufficiente prendere accordi con un operatore nazionale o no e attendere l’arrivo del modem a casa. Quest’ultimo dovrà essere collegato sia alla corrente attraverso alimentatore che a un doppino telefonico.

Fibra ottica: le varie tipologie offerte dal mercato

Il salto di qualità si ha con le connessioni in fibra ottica. Parlare di un’unica tipologia è impossibile poiché oggi sono presenti varie tipologie di fibra per navigare. La più ambita è la FTTH ossia la fiber to the home che raggiunge 1 Gigabit di velocità in download. Questo genere di fibra raggiunge queste velocità grazie a un collegamento che viene portato fin dentro la propria abitazione. Segue la FTTC ossia la fiber to the cabinet che invece raggiunge una velocità massima di 200 Mega. In questo caso non sono richiesti dei lavori in casa visto che il collegamento avviene fino alla cabina in strada. È richiesto, invece, l’utilizzo di un modem adatto. Infine, vi è la più nuova Fibra misto-radio che interviene laddove le altre due tipologie non sono disponibili e sfrutta il segnale 4G e 4G+ per raggiungere velocità fino a 40 MB.

Connessioni satellitari: esistono e funzionano per davvero

Qualora si dovesse vivere in una zona sfornita delle tecnologie sopracitate, le connessioni satellitari sono la soluzione più idonea alle proprie esigenze. Sfruttanti le connessioni via satellite in modalità bi-direzionale, queste possono essere installate praticamente ovunque e senza grosse problematiche. Il lato positivo è che non richiedono l’attivazione di una linea telefonica, ma necessitano di modem specifici per la loro fruizione. Fino a qualche tempo fa, attivare una connessione satellitare poteva tradursi in una spesa elevata. Oggi, invece, grazie all’apertura del mercato, questa tipologia di abbonamento è sempre più frequente ed economica. Hanno tratti vantaggio, infine, anche le velocità raggiunte dato che ora si aggirano attorno ai 50Mbps in download; ciò significa che con una connessione satellitare è consentito godere di contenuti in streaming, eseguire funzioni e attività varie senza doversi preoccupare della latenza o della lentezza in generale.