Curare la cervicale fisioterapista oppure osteopata, quale scegliere

Curare la cervicale: fisioterapista oppure osteopata, quale scegliere?

La cervicale consiste in un problema ben noto tra moltissime persone e di varie età, ed è nota come un disturbo muscolo-scheletrico che provoca dei dolori al collo. A seconda del caso individuale, questo disturbo può svanire dopo pochi mesi o rimanere anche per diversi anni: data la grande diffusione di questo disturbo tra la popolazione italiana, molti si sono preoccupati al fine di non lasciare la soluzione al caso bensì di contattare uno specialista apposito.

Infatti è possibile affidarsi ad un professionista qualificato, quale un fisioterapista oppure un osteopata: queste figure professionali sono infatti estremamente quotate per offrire una soluzione definitiva alla cervicale, o quanto meno alleviarne il dolore se la situazione è purtroppo prolungata da diversi anni. Solitamente il fisioterapista mira a tracciare un profilo ideale al fine di trovare una soluzione per il singolo obiettivo: la sua analisi è ovviamente puramente scientifica.

Come già anticipato, se si intende risolvere il problema della cervicale è possibile rivolgersi a queste due figure professionali. Ebbene, il fisioterapista è maggiormente quotato proprio perché riesce meglio ad occuparsi del problema della cervicale, mentre invece l’osteopata non è una figura del tutto ideale per trovare una soluzione definitiva.

Si può quindi pensare di recarsi da un fisioterapista cervicale, ossia un fisioterapista specializzato in questo particolare problema. Ovviamente all’interno del trattamento sono previste delle manipolazioni vertebrali, ossia delle pratiche che vengono anche offerte dagli osteopati: queste manipolazioni però ricoprono solo una piccola parte dell’intero trattamento.

Vi sono molti studi dove é possibile recarsi, nonostante l’attuale situazione: in particolare, se si vive nelle zona di Roma, è possibile recarsi presso un fisioterapista specializzato nella cura della cervicale a Roma (approfondisci www.cervicalevertigini.it/dott-daniel-di-segni/).

Fisioterapista specializzato e semplice

Pur scegliendo in via definitiva di recarsi dal fisioterapista, è comunque importante stabilire le differenze tra un fisioterapista specializzato e uno semplice. Al contrario di quanto si pensa comunemente, queste due figure non sono affatto uguali e non ricoprono le stesse mansioni: infatti, alcuni sono per l’appunto specializzati nella risoluzione del disturbo della cervicale nel giro di poche sedute tramite un approccio semplice, efficace e duraturo. Si consiglia quindi, almeno in questi casi, di evitare di recarsi da dei fisioterapisti semplici in quanto non possono garantire la medesima professionalità di una persona specializzata in quel campo.

Al fine di riconoscere un fisioterapista semplice da uno specializzato e professionale, basta guardare il modo in cui entrambi affrontano un trattamento per la cervicale: mentre il primo utilizza esclusivamente delle tecniche manuali e riconosciute dalla comunità scientifica, la seconda categoria sfrutta laser, ultrasuoni e macchinari simili.
In conclusione, si consiglia di affidarsi esclusivamente a un fisioterapista specializzato che riesce non solo a garantire una soluzione al disturbo muscolo-scheletrico della cervicale, ma consente anche di farlo in poche sedute e con delle conoscenze che già possiede da anni ed anni.

Questo fattore infatti è essenziale, proprio perché in fin dei conti la cervicale è un disturbo che può essere facilmente eliminato con l’utilizzo delle tecniche adeguate, e nel caso di un fisioterapista specializzato, sono quelle manuali. Ovviamente, in queste rientrano anche la manipolazione delle vertebre, ma non solo. Questi professioni possono infine permettere di risparmiare i soldi che invece verrebbero spesi qualora si preferisse uno specialista semplice, che impiegherebbe un maggior numero di sedute.