Dormire senza cuscino fa davvero bene?

Uno degli eterni dibattiti è quello che nasce tra gli amanti del cuscino e quelli del sonno senza questo strumento. Mentre alcuni adorano posarsi su uno e talvolta persino due cuscini, altri affermano che per favorire il buon sonno e rispettare la colonna vertebrale sia meglio eliminarli del tutto.
Esistono tutta una serie miti tal proposito, ma dormire senza cuscino fa davvero bene come si dice? Cerchiamo di capirlo insieme.

Dormire senza cuscino fa davvero bene? Miti da sfatare

Sono tante convinzioni che le persone hanno portato avanti nel tempo in merito al fatto se dormire senza cuscino fa davvero bene.
Molto spesso gli individui restiamo convinti di qualcosa che non ha alcuna fondatezza scientifica solamente perché si tratta di mere leggende ereditate, ad esempio, dai nonni e dagli anziani. Altre leggende è possibile leggerle persino online, come quella che afferma che eliminare il cuscino durante la notte agevoli l’aumento dell’altezza.

In realtà, accade semplicemente che la posizione verticale mantenuta durante il giorno comprima la colonna vertebrale mentre, durante il sonno, la postura orizzontale tenda favorire lo scaricamento del peso della schiena la quale si rilassa e quindi torna alla sua naturale lunghezza. Si tratta tuttavia di fenomeni legati alla quotidianità e quindi normalissimi e privi di alcuna base scientifica.

Un altro mito totalmente da sfatare è quello secondo il quale le rughe siano prevenute dormendo senza cuscino: come è possibile immaginare, non è certo così facile evitare il naturale invecchiamento della pelle e del viso. Potremmo affermare che, dormendo senza guanciale, la pelle al mattino è naturalmente più distesa e i capelli meno stressati, tuttavia si tratta di effetti momentanei destinati poi a svanire.

Dormire senza cuscino si o no

La nostra colonna vertebrale è composta da vertebre curvate soprattutto al livello della cervicale, in modo da tutelare laringe ed esofago e che inoltre, hanno il compito di reggere il peso della testa.
La nostra colonna vertebrale, pertanto, è tutt’altro che dritta, eppure erroneamente pensiamo che può rivelarsi davvero utile per essa dormire senza cuscino, in modo da assecondarne la fisionomia.

Molto spesso dormiamo su comodi materassi che però fungono da meri piani per la nostra colonna e sui quali l’area cervicale non è in grado di adagiarsi seguendo la sua naturale curvatura: privarci del supporto offerto dal cuscino può diventare un ulteriore ostacolo per la comodità, ma soprattutto per la salute della nostra schiena.

Alla domanda se dormire senza cuscino fa bene alla schiena e alla cervicale, la risposta è no, soprattutto se non vogliamo incorrere nei problemi sopra citati. Basta pensare a quando ci riposiamo stando di lato e la testa tende a inclinarsi in maniera innaturale e troppo a lungo, causando danni alla cervicale, ai muscoli della spalla e generando tensioni ai muscoli. L’uso di un cuscino per la cervicale (ne trovi di versi su Pillux.it) può essere di grande aiuto per favorire il buon riposo.

Il quesito è sempre talmente acceso che sono tante le scienze che ne hanno disquisito, ad esempio in campo psicologico.
La psicologie afferma persino che coloro che rifiutano l’uso del guanciale siano persone organizzate ed equilibrate, che non temono di apparire per ciò che sono e mostrare i propri sentimenti senza sentire la necessità di essere protetti, sentendosi sicuri di se e autonomi.

Giulio Frigerio

Torna in alto