Eolica Expo Mediterranean: l’evento internazionale per il settore eolico

Eolica Expo Mediterranean, è stato per anni l’evento internazionale italiano leader per la promozione del settore dell’energia eolica. Un’opportunità per lo scambio di informazioni e contatti con gli operatori dei Paesi dell’area del Mediterraneo. 

Una Fiera Internazionale finalizzata allo sviluppo e alla promozione del mercato dell’energia generata dal vento, sostenendo progetti realizzati con fonti rinnovabili in Italia e nel mondo. 

Eolica Expo Mediterranean si è occupata anche delle seguenti nuove aree tematiche:

  • WINVERTER: area dedicata ai produttori di inverter per l’industria eolica
  • HI-VOLTS & GRIDS: area dedicata a sistemi, tecnologie e reti per la trasmissione ad alta tensione
  • COMPOMAT WIND: area dedicata ai produttori di materiali compositi e relative tecnologie per l’industria eolica 

La 11a edizione di Eolica Expo Mediterranean si è tenuta alla Fiera di Roma, dal 18 al 20 settembre 2013, in collaborazione con ANEV – Associazione Nazionale Energia del Vento, collocandosi all’interno del grande salone Zero Emission, appuntamento internazionale dedicato alle energie rinnovabili.

Richiamando espositori e visitatori da tutta l’area del Mediterraneo, la fiera Eolica Expo Mediterranean è stata una delle prime fiere che ha puntato il suo interesse sul tema dell’energia, trovando il suo focus nell’energia eolica.

Durante l’evento ci si è confrontati sui temi ambientali dell’innovazione, ricerca e per la creazione di applicazioni moderne per la realizzazione di impianti non inquinanti

Responsabili di aziende pubbliche e private, ingegneri, progettisti, designer industriali, architetti, società di importazione ed esportazione, ricercatori, sono intervenuti per fornire assistenza specifica, consulenze e progettazione per ridurre le emissioni nocive nell’ambiente. 

Alla sezione espositiva si sono affiancate, dibattiti e conferenze, dove esperti e ricercatori del settore hanno offerto momenti di formazione e confronto. 

Vento fonte di energia emissioni zero

L’energia eolica su piccola scala, soprattutto in combinazione con il fotovoltaico, sta guadagnando sempre più interesse, in quanto offre un grande potenziale per la salvaguardia del pianeta.

L’integrazione di queste due tecnologie potrebbe aiutare le aziende ad essere più pulite, meno inquinanti dal punto di vista delle emissioni di carbonio.

L’interesse per questa interazione energetica sta guadagnando terreno alla luce dell’aumento dei prezzi dell’elettricità e della direzione sociopolitica in cui ci stiamo dirigendo, per investire maggiormente nelle energie rinnovabili in futuro.

Il vento è una fonte di energia rinnovabile pulita da dover sfruttare. Utilizzare il vento per produrre energia ha meno effetti sull’ambiente rispetto a molte altre fonti. 

Le turbine eoliche non rilasciano emissioni che possono inquinare l’aria o l’acqua e, non richiedono liquidi per il raffreddamento. 

Tra i vantaggi dell’uso delle turbine eoliche c’è la riduzione dell’uso di combustibili fossili, il che si traduce in un minore inquinamento e meno emissioni di anidride carbonica nell’aria.

L’energia eolica su piccola scala, non i parchi eolici che non piacciono a chi difende il territorio, è utile per l’approvvigionamento energetico per applicazioni commerciali, agricole, ma anche per gli edifici privati.

Per ottenere il massimo livello possibile di autosufficienza, l’energia prodotta in combinazione con vento e fotovoltaico potrebbe essere un buon metodo per fornire energia sufficiente per il riscaldamento durante le stagioni più fredde.

Nel 2019, circa 60,4 GW di energia eolica sono stati aggiunti a livello globale, il che lo rende il secondo anno più fecondo, dopo il 2015 (63,8 GW), portando la capacità globale cumulativa di energia eolica a 651 GW. La massiccia installazione di turbine eoliche è stata principalmente il risultato di un anno forte sia in Cina che negli Stati Uniti.

I fattori socioeconomici, ambientali e politici influenzano l’andamento dell’energia eolica. Sulla scelta dell’energia eolica, può avere impatto anche la pandemia COVID-19 in correlazione con l’andamento economico e lo scenario degli investimenti e dei finanziamenti a livello globale.

Bruno Moretti

Torna in alto