Le colonnine di ricarica nelle strutture ricettive

Le colonnine di ricarica nelle strutture ricettive

Come spiega Luigi Rolla, consulente energetico specializzato in energie rinnovabili, le strutture ricettive possono fornire un nuovo servizio ai propri ospiti e attrarre nuovi clienti, ovvero fornire apposite colonnine di ricarica per i veicoli elettrici.

I cambiamenti climatici sono purtroppo un problema molto preoccupante e tuttora senza soluzione certa. Si stanno cercando soluzioni per inquinare il meno possibile l’ambiente, specialmente per quanto riguarda i mezzi di trasporto.

Quest’ultimi garantiscono un grande aiuto nella lotta ai cambiementi climatici, visto l’impatto ambientale praticamente nullo, al contrario dei veicoli a diesel, benzina e metano. Sul suo sito web, Luigi Rolla spiega bene il perché questo tipo di mobilità potrebbe essere fondamentale per combattere l’inquinamento atmosferico Purtroppo, le auto elettriche sono ancora poco diffuse, visto soprattutto i prezzi non proprio economici. L’obiettivo delle aziende automobilistiche è di abbassarli gradualmente, per arrivare in un prossimo futuro a una mobilità ecologica al 100%.

Come funzionano le colonnine di ricarica

Come già accennato, le auto elettriche possono essere ricaricate collegandole ad apposite colonnine, presenti un po’ ovunque nelle città e, a breve, anche nelle strutture ricettive e hotel. Ma come funzionano nel dettaglio? Una colonnina di ricarica è un semplice distributore di energia tramite il quale è possibile ricaricare l’auto tramite propulsione elettrica. Si possono trovare diverse tipologie, con cambiamenti soprattutto riguardanti la dimensione, quindi a palo, a parete o portatili.

Le aziende specializzate, inoltre, stanno puntando a creare anche una tipologia che offre la ricarica wireless, sicuramente più comoda e confortevole. Esistono apposite applicazioni scaricabili sui dispositivi iOS e Android che consentono di evidenziare sul territorio la locazione delle colonnine di ricarica e la loro eventuale disponibilità. Purtroppo, in alcuni luoghi della nostra Penisola sono ancora carenti, specialmente al sud, e proprio per questo si sta lavorando per aumentarne il numero e la capillarizzazione.

L’utilità delle colonnine di ricarica nelle strutture ricettive

Le colonnine di ricarica possono essere pubbliche o private. Le prime sono installate da appositi fornitori di energia, completamente gratuite per i cittadini e posizionate solitamente nei pressi di strade cittadine e parcheggi pubblici.

Quelle private, invece, sono allacciate alla rete locale da appositi tecnici elettrici e servono per offrire un servizio extra e aggiuntivo ai propri clienti. Come accennato in precedenza, infatti, gli hotel e le strutture ricettive in particolare possono trarre beneficio della messa a disposizione per la clientela di questi elementi. In primis, per differenziare la propria offerta e superare anche la numerosa concorrenza, e inoltre dare un contributo personale alla mobilità sostenibile tramite tecnologie di ultima generazione è sicuramente un buon modo per salvaguardare l’ambiente e promuovere al meglio la propria struttura.

Le colonnine di ricarica negli hotel possono essere posizionate, ad esempio, nel parcheggio privato in appositi spazi dedicati, e dovrebbero essere offerte gratuitamente con il pernottamento del cliente, senza alcuna limitazione. Ma come fare a posizionare questi elementi di mobilità sostenibile presso la propria struttura? Inizialmente è necessario chiedere il consenso e svolgere tutte le varie pratiche burocratiche. Successivamente, è possibile siglare accordi con determinati fornitori di energia, che si occuperanno dell’installazione, della manutenzione ordinaria e straordinaria e, appunto, della costante distribuzione di energia, 24 ore su 24. L’obiettivo, quindi, non è soltanto migliorare la propria offerta verso i clienti, ma anche aggiornarsi e spingere sul contrastare i pericolosi cambiamenti climatici.