Migliorare la produttività con la climatizzazione industriale

La climatizzazione industriale per aumentare il comfort nel capannone

La climatizzazione industriale offre una soluzione ottimale per quanto concerne il problema della produttività in un qualsiasi capannone industriale a prescindere dal settore di riferimento. Infatti, le temperature decisamente più alte e il tasso di umidità che solitamente è presente nell’aria, non permettono agli operatori di poter essere brillanti sul lavoro. Diversi studi hanno dimostrato come un lavoratore costretto ad interagire in un ambiente poco confortevole dal punto di vista termico, sia meno brillante e dunque meno produttivo. In aggiunta, in queste condizioni complesse aumenta lo stress psicofisico e soprattutto il rischio di poter incappare in incidenti anche in virtù della maggior predisposizione nel non indossare dispositivi di protezione personale che ovviamente andrebbero ad aumentare ulteriormente la temperatura corporea. La principale soluzione per ovviare a tutto questo, è rendere il capannone confortevole dal punto di vista termico con la climatizzazione industriale. Un sistema molto simile a quello previsto per regolare le temperature all’interno degli ambienti residenziali ma basato su concezioni tecnologiche abbastanza differenti anche in virtù degli spazi più importanti.

I vantaggi della climatizzazione industriale

Quella che potrebbe apparire agli occhi di un imprenditore poco attento come una inutile e gravosa spesa, in realtà si potrebbe dimostrare un investimento mirato che permetterà di migliorare la qualità dei propri prodotti e servizi e soprattutto la quantità. Stiamo ovviamente parlando della climatizzazione industriale attraverso la quale è possibile ottimizzare le temperature all’interno del capannone industriale. Il principale vantaggio di installare un sistema di climatizzazione industriale in un capannone è legato alla produttività dell’azienda. L’operaio si troverà a lavorare in un ambiente più confortevole e quindi sarà maggiormente stimolato a far bene. Come avviene, infatti, per un qualsiasi motore o dispositivo meccanico ed elettronico, anche il corpo umano viene sottoposto ad uno sforzo maggiore nel caso in cui le temperature dovessero essere troppo alte. In aggiunta, con temperature più confortevoli, è possibile preservare la qualità dei pezzi e dei prodotti che vengono realizzati. Altro aspetto da non trascurare, riguarda la manutenzione dei macchinari presenti. Anche i macchinari all’interno di un ambiente dove le temperature sono alte, vengono sottoposti a sforzi maggiori per cui è maggiore la probabilità di incappare in guasti ed improvvise rotture. Quindi investire sull’acquisto di un sistema di climatizzazione industriale (scopri di più qui https://www.kitaair.com/condizionatori-industriali/) permette di migliorare le performance degli operatori e quindi anche di abbattere i costi necessari per la manutenzione e la riparazione di tutti i macchinari presenti nel capannone.

Le migliori soluzioni

Sono principalmente due le migliori soluzioni per quanto riguarda la climatizzazione industriale. La prima opzione è rappresentata dal cosiddetto raffrescamento evaporativo che peraltro si fa apprezzare per costi di installazione e di gestione piuttosto bassi. Questo sistema è basato sulla capacità dell’aria di poter assorbire l’acqua e quindi l’umidità. Per la sua implementazione è sufficiente inserire nei canali realizzati per il flusso d’aria, dei semplici spruzzatori con l’obiettivo di nebulizzare per favorire il processo di evaporazione. Il principale limite di questo sistema è però legato alla sua potenza che è direttamente proporzionale alla percentuale di umidità. In secondo luogo bisogna destinare risorse importanti per la manutenzione del sistema in maniera tale da poter evitare ogni genere di problema di salute degli operai. Una valida alternativa il raffrescamento evaporativo è il condizionamento a pompa di calore aria / aria. Il concetto è molto simile a quello degli sistemi di condizionamento utilizzati in casa per cui ci sarà una unità esterna ed una interna. Si sfrutta in questo caso l’enorme potenza di una pompa di calore che può raggiungere livelli davvero ragguardevoli, il che permette di climatizzare spazi enormi. Inoltre questo sistema permette di eliminare l’acqua completamente per cui non ci sarà rischio di avere tubazioni gelate. Infine ma certamente molto importante, il sistema in virtù della tecnologia utilizzata per la sua realizzazione, gode degli incentivi messi a disposizione del governo per l’installazione di impianti efficienti dal punto di vista energetico.

Bruno Moretti

Torna in alto