New Mobility Audi: la gamma E-Tron e le Plug-In si rinnovano

Le vetture Audi sono da sempre innovative, eleganti e amate dai veri appassionati di auto di qualità, ma con le sue elettriche la casa dei quattro cerchi ha davvero intenzione di cambiare il mercato.

Audi ha dotato le sue auto elettriche di prestazioni elevate, in linea con la strada percorsa fino ad oggi, e sta anche lavorando per offrirle a costi sempre più alla portata di tutti.

La tecnologia sostenibile Audi si presenta con la sua nuova gamma Audi E-Tron, su cui la casa ha scelto di puntare nei prossimi anni.

L’azienda ha infatti deciso che entro il 2015 la sua produzione si concentrerà solo sulle auto elettriche e sostenibili, una presa di posizione importante e nel rispetto del pianeta.

E proprio con la gamma E-Tron, Audi ha intenzione di raggiungere passo dopo passo il suo obiettivo di sostenibilità.

Ma non è finita qui, Audi mette a disposizione dei suoi clienti anche le ibride Plug-In, per chi è interessato ai motori termici ed elettrici. È arrivata l’era della new mobility. Un’era durante la quale le auto non saranno mai più come siamo abituati a vederle oggi.

Audi: al lavoro per abbattere i costi

Audi sa che i costi per la manutenzione di una macchina elettrica sono piuttosto elevati e che spesso sono proprio questi ad allontanare i clienti da un acquisto.

Eppure la casa tedesca sta lavorando sodo e sostiene che grazie ad un incremento delle economie di scala, arriverà in pochi anni la cosiddetta engine parity.

Significa che i costi per la manutenzione di una vettura elettrica o classica andranno ad equipararsi e non ci sarà più differenza economica nella scelta.

La strada sembra ormai tracciata, soprattutto perché le auto elettriche hanno un vantaggio da sfruttare:

  • Le parti che le compongono sono meno sottoposte a sollecitazioni rispetto a quelle di una classica auto e dunque non c’è necessità di lubrificazione del motore e non servono fluidi per il raffreddamento.

Di conseguenza i prezzi delle parti di ricambio delle auto elettriche (al momento ancora elevati) andranno ad abbassarsi nei prossimi 5 anni, raggiungendo proprio l’engine parity.

Ma ci sono altre questioni da affrontare. Le vetture elettriche non portano al consumo di carburante e le ibride Plug-In hanno consumi estremamente ridotti.

E le polizze assicurative sono a favore dell’acquisto di auto elettriche, considerate più sicure e durevoli delle classiche.

Infine molte Regioni in Italia consentono di usufruire di bonus o sconti sul bollo se si decide di acquistare una vettura elettrica. Tutto risparmio a cui pensare!

Audi: il progetto EVA+ e la questione dei punti di ricarica

Parlare di auto elettriche significa anche parlare di punti di ricarica. Un tempo si aveva difficoltà a trovare delle stazioni per auto elettriche, ma la situazione sta cambiando rapidamente.

Oggi i punti di ricarica in Italia sono oltre 8200 da Nord a Sud e crescono ogni giorno, e circa il 20% è fast charge, il che significa che consentono di ricaricare la batteria rapidamente.

In più anche il numero delle stazioni di ricarica veloce sta crescendo progressivamente.

Ovviamente Audi ha deciso di contribuire al servizio e collaborare al progetto EVA+ di Enel che ha come obiettivo l’aumento delle stazioni di ricarica, multistandard con Fast charger, su tutto il territorio nazionale.

Enel è riuscita ad ottenere il sostegno delle case automobilistiche più importanti e ha dato il via ad un lavoro di squadra per migliorare il servizio di ricarica in tutto il Paese.

Se vuoi conoscere meglio la gamma elettrica Audi prenota il tuo test drive nell’Audi Service Center più vicino!

Bruno Moretti

Torna in alto