Olio CBD: prenditi cura dei tuoi amici a 4 zampe

L’olio CBD è un prodotto che ha origine dalla pianta della cannabis, un olio naturale al cento per cento che non contiene THC, se non in una percentuale davvero bassissima. La sua assunzione quindi non comporta effetti inebrianti. Il CBD è un cannabidiolo che permette però di ottenere molti effetti benefici. Oltre ad uno stato di intenso relax, il CBD permette di garantire benessere all’intero organismo dato che contiene sostanze nutritive importanti. Ecco spiegato il motivo per cui sono sempre più numerose le persone che sono solite assumere come integratore alimentare il CBD quotidianamente!

Non tutti sanno però che il CBD può essere offerto anche ai nostri amici a quattro zampe. Pensiamo ai cani e ai gatti ovviamente, ma anche ai cavalli e ad altre specie animali. Perché offrire il CBD agli animali? Quali sono i benefici che è possibile ottenere? Ci sono delle controindicazioni da prendere in considerazione? Cerchiamo di rispondere insieme a tutte queste domande.

Quando scegliere l’olio CBD per gli animali

Nel caso in cui il tuo animale domestico soffra di un dolore cronico, causato magari da una malattia, ma anche semplicemente dalla vecchiaia incombente, l’olio di CBD può essere di aiuto, così come è utile nel caso di infezioni e di ferite che comportano prurito e un fastidio piuttosto intenso. L’olio di CBD è la scelta ideale anche nel caso di animali che soffrono di problemi di digestione oppure di crisi epilettiche in quanto agisce in modo benefici anche sulle funzioni neurologiche. Consente agli animali di sentirsi più in forma, agili, con la voglia di muoversi. Non solo, è molto importante ricordare che anche sugli animali l’olio di CBD ha un potente effetto rilassante. Si tratta quindi del prodotto ideale per far sì che gli animali si sentano più calmi, per alleviare le situazioni di ansia e di stress, per aiutare gli animali a superiore al meglio le loro paure.

Olio di CBD sugli animali: ci sono controindicazioni?

L’olio di CBD comporta effetti benefici, ma è vero che può comportare anche qualche piccola controindicazione che è bene tenere a mente. È possibile infatti che gli animali che assumono olio di CBD sentano spesso la bocca asciutta, meglio quindi fare in modo che abbiano sempre a disposizione un po’ di acqua fresca. È possibile che soffrano di sonnolenza, di abbassamento della pressione e cefalee.

Ovviamente questi sono effetti piuttosto blandi, niente di grave. Nel caso in cui si presentino è meglio però chiedere un consiglio al veterinario. In realtà a nostro avviso è preferibile chiedere consiglio al veterinario anche prima di far assumere olio di CBD al nostro amico a quattro zampe. Sicuramente il veterinario ti dirà che stai facendo una buona scelta, ma solo lui può conoscere lo stato di salute generale dell’animale e consigliare su quale sia la strada più adatta da intraprendere.

Olio di CBD, a cosa prestare attenzione e dove acquistarlo

L’olio di CBD è un prodotto naturale al cento per cento. Affinché però possa dirsi anche genuino e quindi del tutto innocuo per il tuo amico a 4 zampe, è meglio controllare che la canapa utilizzata derivi da agricoltura biologica. In questo modo infatti si ha la certezza che non sia presente neanche la più piccola traccia di sostanza chimica. Ma dove acquistarlo? Si tratta di un olio oggi molto diffuso, che può essere acquistato anche online su -ecommerce specializzati. Bastano insomma pochi click appena per riuscire a comprare questo olio, ricevendolo poi comodamente nel giro di qualche giorno a casa.

Bruno Moretti

Torna in alto